L’organizzazione militare di Trieste medievale (2019)

Nel terzo numero della rivista «Chartae Historiae» dell’Associazione Sportiva “Trieste Scherma Storica” (anno 2019), è uscito un articolo di Pamela Tedesco intitolato “Gli statuti trecenteschi: una fonte preziosa per ricostruire l’organizzazione militare della Trieste medievale“. In questo breve saggio, l’autrice descrive come gli statuti di Trieste risalenti al Trecento e le miniature in essi presenti si rivelano utili per ricostruire quali erano i ruoli militari nella città medievale.

La rivista è distribuita gratuitamente su Google Libri. L’articolo è disponibile al seguente link: https://books.google.it/books?id=BzTKDwAAQBAJ

Gli statuti trecenteschi: una fonte preziosa per ricostruire l’organizzazione militare della Trieste medievale
Ritaglio di un’immagine tratta dall’interno dell’articolo:
Una pagina dello statuto del 1350, in cui si possono ammirare delle miniature. È raffigurato un balestriere, il quale impugna una balista de pixarola.

Trieste Scherma Storica

Pamela Tedesco è stata Segretaria, Vicepresidente e Curatore del periodico dell’A.S.D. Trieste Scherma Storica, da lei stessa fondata assieme a Moreno Gherlizza e Michele Facco.

Nata nei primi mesi del 2016 dalla volontà di esperti nel ramo della scherma storica, l’Associazione Sportiva Dilettantistica “Trieste Scherma Storica” si impegna nella ricerca, nella ricostruzione e nella pratica delle arti marziali europee, dal medioevo fino ai primi decenni del XX secolo. In questo arco di tempo, infatti, è possibile reperire trattati, documenti e manuali che individuano tecniche efficaci in un reale combattimento, ma non ancora sportive e quindi finalizzate al raggiungimento dell’incolumità personale piuttosto che di un punteggio in classifica.

Preziose informazioni per ricostruire l’organizzazione militare della Trieste medievale

Pamela Tedesco spiega nel paragrafo introduttivo dell’articolo:

«Nell’Archivio Diplomatico della Biblioteca Civica “A. Hortis” di Trieste sono conservati dei documenti dal valore inestimabile: si tratta degli statuti comunali del Trecento, grazie ai quali è stato possibile ricavare preziose informazioni sull’organizzazione militare della città medievale. Trieste, infatti, dovette regolare autonoma mente il proprio ordinamento di difesa, in quanto la frammentazione territoriale e il particolarismo politico, derivati dallo sfaldamento del Basso Impero, inevitabilmente determinarono la nascita di organizzazioni locali.»

L’organizzazione militare di Trieste medievale (2019)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su