Tripoli e l’Italia: discorso di Giuseppe Picciola

«Il 10 febbraio 1912, presso l’Unione liberale di Firenze, il poeta irredentista Giuseppe Picciola (Parenzo 1859 – Firenze 1912) tenne il discorso intitolato Tripoli e l’Italia, che in seguito fu stampato, ma in un numero limitato di esemplari, per giunta oggi di difficile reperibilità. Tale carenza ha persuaso la sottoscritta ad adoperarsi in modo da rendere fruibile il testo in questione a tutti, in tempi brevi e per una durata illimitata: è così che è nata la presente edizione del discorso pronunciato da Picciola centodieci anni fa, poi rimasto a lungo dimenticato tra gli scaffali delle biblioteche.» (Dalla Prefazione di Pamela Tedesco)

Dettaglio della Copertina di "Tripoli e l'Italia".

Scheda del libro “Tripoli e l’Italia”

Autore: Giuseppe Picciola
Curatore: Pamela Tedesco
Editore: Pamela Tedesco
Data di pubblicazione: 9 novembre 2022
Pagine: Brossura
EAN/ISBN: 9791222022352

Sinossi

Siamo nel 1912: l’Italia ha conquistato la Tripolitania. Perché ha dovuto farlo? Lo spiega il poeta irredentista Giuseppe Picciola in questo discorso patriottico ed encomiastico. Edizione a cura di Pamela Tedesco con prefazione e note.

Dove acquistare il libro

Il libro si può acquistare nelle principali librerie online. È disponibile sia nel formato cartaceo, sia nel formato digitale (ebook). È possibile, inoltre, contattare direttamente il curatore ed editore Pamela Tedesco.

Ecco alcuni rivenditori online consigliati:

Presentazione del libro

Nel breve filmato qui sotto la ricercatrice storica Pamela Tedesco presenta la ristampa del discorso “Tripoli e l’Italia” tenuto dal poeta irredentista Giuseppe Picciola nel 1912. Il testo della presentazione è tratto dalla Prefazione al libro, scritta da Pamela Tedesco, che si è occupata anche della trascrizione dell’orazione e delle note.

Vedi anche: Giuseppe Picciola il poeta irredentista (2022)

Tripoli e l’Italia: discorso di Giuseppe Picciola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su